Food Science

Sai cosa mangi?: La scienza del cibo - download pdf or read online

Posted On April 21, 2018 at 6:03 am by / Comments Off on Sai cosa mangi?: La scienza del cibo - download pdf or read online

By Richard W Hartel, AnnaKate Hartel, Massimo Caregnato

ISBN-10: 8847011744

ISBN-13: 9788847011748

ISBN-10: 8847011752

ISBN-13: 9788847011755

Cosa mangia l’America nell’era moderna? Probabilmente molte delle cose che mangeremo anche noi nel prossimo futuro.

Ormai los angeles dinamica dei flussi è chiara: l’hamburger e l. a. Coca Cola sono solo i simboli di un modello di consumo che, con varied sfaccettature, ha definitivamente contaminato los angeles nostra cultura del cibo. Se in line with noi gli spaghetti sono intoccabili e l. a. pizza continua a essere il più gettonato tra i fast food, è comunque vero che le giovani generazioni sentono irresistibile il richiamo del cibo made in USA. All’insegna dell’intercultura e del mercato globale, ci troveremo sempre di più a fare i conti con prodotti according to noi alieni come i Marshmallow (le famose caramelle spugnose a forma di cilindretto), magari in versioni addomesticate consistent with sposarsi meglio con il gusto mediterraneo. Del resto il Parmigiano Reggiano e lo Speck dell’Alto Adige negli hamburger di McDonald’s sono gi� una realt� ed è un dato di fatto che i banchi del supermercato si arricchiscano ogni giorno di nuove proposte sempre più tecnologiche. Le "patatine" che hanno l’aspetto e il sapore del bacon (senza averlo mai visto nemmeno da lontano) sono dei must dell’happy hour, così come prosegue il successo degli energy drink dal gusto dubbio e delle gomme americane (per l’appunto…) che frizzano.

È giusto? È salutare? Chiss� … Di sicuro c’è una cosa: è l. a. realt� dei nostri giorni. E allora, perché non provare a conoscerla meglio? Perché non lasciare da parte diffidenze e pregiudizi in step with dare spazio alla pura e semplice curiosit� ?

Pagina dopo pagina, questo libro ci introduce in un mondo diverso ma certamente affascinante, dove si scopre che il cibo può avere dimensioni e significati differenti da quelli che gli attribuiamo abitualmente. Oltre il piacere, oltre il nutrimento, diventa gioco, ricerca tecnologica, sfida scientifica, desiderio di stupire e di distinguersi… Gli autori, esperti riconosciuti del settore, si approcciano a questo mondo con piacevole ironia e distacco professionale, guidandoci alla scoperta dei Pixy Stix, piuttosto che dei Circus Peanuts e dei Lucky Charm, senza peraltro trascurare argomenti più vicini al nostro quotidiano, dalla preparazione del gelato alla conservazione sotto vuoto, alle indispensabili attenzioni igieniche da seguire in cucina.

Leggendo, si ha conferma di come l'alimentazione sia davvero una scienza complessa e di quanto siano ampi e stimolanti gli orizzonti che apre alla ricerca, ma si ha anche l. a. percezione netta di quanta distanza possa esserci tra le various tradition alimentari.

Il mondo è bello perché è vario. È vero: l. a. diversit� è una ricchezza. Ma perché lo sia veramente va approcciata con curiosit� e desiderio di confronto, gli stessi atteggiamenti che scaturiscono in modo irresistibile dalla lettura di questo libro.

"Se avete un interesse consistent with l’alimentazione, sar� un’appetitosa lettura"

Linda Brazill, TheCapital Times

Show description

Read or Download Sai cosa mangi?: La scienza del cibo PDF

Best food science books

Download e-book for iPad: Sensory Analysis for Food and Beverage Quality Control: A by David Kilcast

Generating items of trustworthy caliber is extremely important to the nutrition and beverage undefined. particularly, businesses usually fail to make sure that the sensory caliber in their items is still constant, resulting in the sale of products which fail to satisfy the specified necessities or are rejected by means of the shopper.

Download PDF by Alan Crozier: Teas, Cocoa and Coffee: Plant Secondary Metabolites and

In recent times, the position of plant secondary metabolites as protecting parts within the human vitamin has been a turning out to be zone of study. not like the normal supplementations, they aren't crucial for temporary health, yet there's expanding proof that modest long term intakes could have beneficial affects at the occurrence of cancers and plenty of power ailments, together with heart problems and kind II diabetes, that are happening in Western populations with expanding frequency.

New PDF release: Math Concepts for Food Engineering, Second Edition

Algebra Variables and constants Equations Linear and nonlinear equations a number of linear equations Interpolation of information in Tables and Charts unmarried interpolation Double interpolation Interpolation in charts Graphs and Curve becoming Coordinate platforms Linear graphs Logarithmic differences Calculus Differentiation Integration Differential equations challenge fixing Gases and Vapors strain fuel legislation fuel combos Mass Balances Steady-state operation, no response Steady-state operation, with chemical response Unsteady-state operation, no response power Balances.

Get Handbook of functional beverages and human health PDF

Guide of sensible drinks and Human overall healthiness presents power purposes and new advancements in sensible drinks, nutraceuticals, and wellbeing and fitness meals. as well as serving as a reference handbook, it summarizes the present nation of data in key examine parts and includes novel rules for destiny learn and improvement.

Extra info for Sai cosa mangi?: La scienza del cibo

Example text

Per migliorare la spalmabilità, la panna viene prima fatta raffreddare rapidamente a circa 7°C e quindi mantenuta a temperatura costante per un paio di ore. Questo procedimento favorisce la 54 Sai cosa mangi? formazione di un grande numero di piccoli cristalli di grasso. La panna viene poi portata a circa 20°C e tenuta a quella temperatura per altre due ore circa allo scopo di sciogliere una parte dei cristalli di grasso, conservando solo quelli con un punto di fusione più elevato. La zangolatura di questo tipo di panna produce un burro relativamente spalmabile.

Un sistema del genere è utile per evitare la formazione di ghiaccio sulle pareti, ma è la rovina degli alimenti congelati. Alle temperature elevate che si raggiungono durante un ciclo di sbrinamento, parte del ghiaccio contenuto nei lamponi si scioglie e questa quantità d’acqua aggiuntiva si riversa immediatamente nell’aria più calda che si trova nello spazio libero del con- 69 19 Il ghiaccio tra i lamponi tenitore. Il risultato è una perdita sostanziale dell’idratazione dei lamponi. Quando si ripete il ciclo di temperatura, quell’acqua congela nuovamente, formando uno strato di ghiaccio attorno ai lamponi.

Il problema è che in giornate come queste nell’aria vi è più umidità che in molti cibi secchi, e prodotti come i cracker, i cereali e i biscotti tendono ad assorbirla. Nel giro di poco, i biscotti e i fiocchi di cereali che tenete in dispensa avranno una consistenza da pappamolle, per non parlare dei cracker, che saranno adatti solo alla dentiera della nonna. E il sale farà i grumi nella saliera. In realtà il contenuto d’acqua di per sé stesso non è sempre un buon indicatore della tendenza di un cibo ad assumere o perdere umidità.

Download PDF sample

Sai cosa mangi?: La scienza del cibo by Richard W Hartel, AnnaKate Hartel, Massimo Caregnato


by Donald
4.4

Rated 4.23 of 5 – based on 45 votes